Zen sul ghiaccio sottile

Stefano Bartoletti

REGIA: MARGHERITA FERRI
SCENEGGIATURA: MARGHERITA FERRI
SCENOGRAFIA: NCIOLA BRUSCHI
FOTOGRAFIA: MARCO FERRI
MONTAGGIO: MAURO ROSSI
MUSICHE: ALICIA GALLI
INTERPRETI: ELEONORA CONTI, SUSANNA ACCHIARDI, FABRIZIA SACCHI, EDOARDO LOMAZZI, RUBEN NATIVI, ALEXANDRA GASPAR, MAURIZIO STEFANELLI, MARCO MANFREDI, GIULIA LORENZELLI
PRODUZIONE: ARTICOLTURE, CHIARA GALLONI, IVAN OLGIATI
DISTRIBUZIONE: ISTITUTO LUCE-CINECITTÀ
PAESE DI PRODUZIONE: ITALIA
ANNO: 2018
DURATA: 87 MINUTI


Maia Zenasi, detta ZEN, è una sedicenne irrequieta e solitaria che vive in un piccolo paese dell’Appennino emiliano. È l’unica femmina della squadra di hockey locale e i suoi compagni non perdono occasione di bullizzarla per il suo essere un po’ schiva e maschiaccio.
Quando Vanessa – l’intrigante e confusa fidanzata di un giocatore della squadra – scappa di casa e si nasconde nel rifugio della madre di Maia, tra le due nasce un legame e Maia riesce per la prima volta a confidare a qualcuno i dubbi sulla propria identità.
Entrambe spinte dal bisogno di uscire dai ruoli che la piccola comunità le ha forzate a interpretare, Maia e Vanessa iniziano così un percorso alla ricerca della propria identità e sessualità, liquide e inquiete come solo l’adolescenza sa essere.

PREMI E RICONOSCIMENTI:
Presentata alla Mostra del cinema di Venezia all’interno del Biennale College.
La sceneggiatura aveva già vinto una menzione speciale al Premio Solinas.

CURIOSITÀ:

Il film è interamente girato sull’Appennino tosco-emiliano ed in particolare nel paese modenese di Fanano. La maggior parte degli attori sono alla loro prima esperienza e molti selezionati a seguito di un laboratorio presso gli istituti superiori della montagna.