Wilde Maus Locandina

Wilde Maus

Porretta Cinema

REGIA: Josef Hader
SCENEGGIATURA: Jose Hader
SCENOGRAFIA: Hans Wagner
FOTOGRAFIA: Xiaosu Han, Andreas Thalhammer
MONTAGGIO: Ulrike Kofler, Monika Willi, Christoph Brunner
MUSICHE: Hjalti Bager-Jonathansson, Bernhard Maisch
INTERPRETI: Josef Hader, Pia Hierzegger, Georg Friedrich, Jörg Hartmann, Denis Moschitto, Crina Semciuc, Nora Von Waldstätten
PRODUZIONE: Wega Film Produktion
PAESE DI PRODUZIONE: Austria
ANNO: 2017
DURATA: 103 minuti

La crisi di mezza età del cinquantenne Georg, affermato critico musicale, finisce sulle montagne russe! La sua vita comoda di borghese viennese subisce una battuta d’arresto quando tutto ad un tratto si trova senza lavoro: il quotidiano per cui lavora decide di privarsi di lui e del lui oneroso stipendio, a vantaggio di giovani economici ed impreparati dei quali prima si burlava. La moglie mal sopporta la sua eterna giovinezza ed anzi vorrebbe dare alla loro relazione una maggiore stabilità. Spaesato e senza punti di riferimento evita quindi di informare la donna del suo nuovo status di disoccupato e non muta i suoi ritmi, vagabondando per la città e per parchi alla ricerca dell’ora giusta per poter tornare a casa senza destare sospetti. Inizia a cullare sogni di vendetta nei confronti del suo ex-capo e comincia a frequentare qualcuno molto speciale che lo porta fuori dal proprio ambiente di agio e musica colta per portarlo ad imbattersi in un’avventura davvero improbabile. Interessantissimo esordio alla regia del comico austriaco che si rifugia nel grottesco per stigmatizzare la schematicità delle classi sociali dei nostri giorni. La fine delle certezze di una generazione che ha sempre avuto accesso alle migliori opportunità lascia gli individui isolati e nudi, con desideri tra loro incompatibili, ma per questo più aperti a re-inventarsi.