Saremo giovani e bellissimi

Stefano Bartoletti

REGIA: LETIZIA LAMARTIRE
SCENEGGIATURA: MARCO BORROMEI, LETIZIA LAMARTIRE, ANNA ZAGAGLIA
SCENOGRAFIA: LAURA INGLESE
FOTOGRAFIA: GIUSEPPE CHESSA
MONTAGGIO: FABRIZIO FRANZINI
MUSICHE: MATTEO BUZZANCA
INTERPRETI: BARBARA BOBULOVA, ALESSANDRO PIAVANI, MASSIMILIANO GALLO, FEDERICA SABATINI, ELISABETTA DE VITO
PRODUZIONE: CSC PRODUCTION
PAESE DI PRODUZIONE: ITALIA
DISTRIBUZIONE: PALACE FILMS
ANNO: 2018
DURATA: 92 minuti

Sono i pieni anni 90, quando una canzone passa in tutte le radio e diventa l’inno dell’idilliaca estate dei giovani italiani, portando Isabella sulla vetta del successo, poi più nulla. La sua carriera si interrompe, la musica e il mondo mutano, procedono, si evolvono, mentre lei rimane ancorata nel ricordo di un passato che non c’è più. Vent’anni dopo canta le stesse canzoni con il figlio chitarrista Bruno in un locale di provincia. Isabella è rimasta incinta molto giovane, quando era ancora sulla cresta del successo. Madre e figlio vivono in una convivenza strettissima, in cui i ruoli appaiono molto confusi, tutti li scambiano per fidanzati e spesso è Bruno a rivestire il ruolo genitoriale. Il loro è un rapporto complesso, morboso, che verrà stravolto quando Arianna, giovane chitarrista di una rock band, entrerà nella vita di Bruno, irrompendo negli squilibri della dipendenza affettiva dei protagonisti.

PREMI E RICONOSCIMENTI:
È stato presentato a Venezia, alla Settimana Internazionale della critica 2018.

CURIOSITÀ:
La terza protagonista del film è indubbiamente la musica, colonna portante dell’opera. Barbara Bobulova, che interpreta Isabella, ha dichiarato che questo film ha per lei un’importanza particolare in quanto ricondotto a un suo ricordo personale. “Fin da bambina sognavo di fare la cantante. Mia mamma di professione era ingegnere ma faceva anche delle serate in cui cantava nei locali. A casa io mi mettevo i suoi abiti di scena e imitavo le sue gesta. Ora, con questo film, posso dire di aver realizzato un sogno”