Era notte a Roma

Porretta Cinema

REGIA: Roberto Rossellini
SOGGETTO: Sergio Amidei
SCENEGGIATURA: Sergio Amidei, Diego Fabbri, Brunello Rondi
SCENOGRAFIA: Flavio Mogherini
FOTOGRAFIA: Carlo Carlini
MONTAGGIO: Roberto Cinquini
MUSICHE: Renzo Rossellini
INTERPRETI: Giovanna Ralli, Paolo Stoppa, Renato Salvatori, Sergej Fëdorovič Bondarčuk, Leo Genn, Peter Baldwin, Enrico Maria Salerno, Laura Betti, Sergio Fantoni, Hannes Messemer, Rosalba Neri, George Petrarca
PAESE DI PRODUZIONE: Italia
ANNO: 1960
DURATA: 151 minuti

Pellicola restaurata dalla Cineteca Nazionale, e stampata dal laboratorio Studiocine.


Roma, novembre 1943. Tre soldati alleati (un inglese, un russo e un americano) scappano da un campo di prigionia tedesco e cercano di raggiungere gli americani sbarcati nel Sud Italia. Nella capitale, troveranno riparo nella casa di Esperia (Giovanna Ralli), giovane donna dedita al mercato nero. Intanto i rastrellamenti si fanno sempre più duri e con loro la possibilità di essere scovati o denunciati. Tra gli ultimi lungometraggi di Rossellini per il cinema (in seguito il regista romano si dedicherà prevalentemente al piccolo schermo) è un riuscito ritorno ai temi e all’ambientazione che lo avevano reso celebre in tutto il mondo nel dopoguerra. Il film può vantare una sceneggiatura d’acciaio (firmata da Rossellini, Amidei, Fabbri e Rondi), che imprime un ritmo notevole al racconto e che crea un’infinita empatia tra personaggi e spettatore.

PREMI E RICONOSCIMENTI:
Premio speciale della giuria a Roberto Rossellini e Giovanna Ralli; Premio speciale del Comitato per la difesa della pace al Festival di Karlovy Vary 1960.

CURIOSITÀ:
Ne esiste una versione televisiva della durata di 120 minuti in cui vennero aggiunte le sequenze tagliate al montaggio in cui comparivano Paolo Stoppa (Principe Alessandro Antoniani) e Hannes Messemer (Barone von Kleist).