Enzo Biagi

Per omaggiare i 100 anni dalla nascita di Enzo Biagi (1920-2020), uno dei più importanti giornalisti del 900, oltre che nostro concittadino, il festival del Cinema di Porretta ripropone la puntata ENZO BIAGI LE GRANDI INTERVISTE – ENZO BIAGI E GLI AMICI DELLO SPETTACOLO. Questo programma, andato in onda su Rai 3 è stato curato da Loris Mazzetti.

Sono stati definiti i “mostri” della commedia all’italiana. Federico Fellini, Mario Monicelli e i “cinque moschettieri” del cinema italiano – cinque grandi attori italiani, conosciuti in tutto il mondo, la cui fama rimane ancor oggi ineguagliata: Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi e Ugo Tognazzi – sono i protagonisti della puntata di “Rai3 per Enzo Biagi: Le grandi interviste”, a cura di Loris Mazzetti, in onda domenica 19 aprile alle 13.00 su Rai3. Più volte intervistati da Biagi, con alcuni di loro è stata amicizia vera. Biagi, Fellini e Sordi sono nati nel 1920, il 2020 è l’anno del loro centenario: Fellini il 20 gennaio, Sordi il 15 giugno e Biagi, il più giovane, il 9 agosto. Le interviste sono tratte da programmi storici della Rai: Questo secolo: 1935 e dintorni, Linea diretta, I dieci Comandamenti all’Italiana, Film dossier, Il Fatto di Enzo Biagi. L’appuntamento inizia con l’immagine che Fellini dà di Biagi: “Enzo per i telespettatori è come il medico di famiglia”. Quella di Fellini è la perfetta sintesi del suo giornalismo. Biagi e Fellini si incontrarono a Bologna alla fine della guerra, quando il grande giornalista dirigeva il settimanale Cronache. Fellini aveva collaborato come disegnatore alla rivista di satira il Marc’Aurelio. Ricorda Biagi che entrò in redazione un ragazzo alto, magrissimo, con un grande sorriso: propose racconti illustrati da vignette, e chiese immediatamente un anticipo. Il loro rapporto non era fatto solo di frequentazioni artistiche, ma di luoghi comuni e di confidenze. “Ci siamo raccontati gli anni della giovinezza, il fascismo, la guerra, le letture degli americani, Faulkner e Steinbeck, la religiosità delle nostre madri, il senso cattolico del peccato”, ha scritto Biagi. Un’amicizia durata una vita.

Il programma Rai3 per Enzo Biagi: le grandi interviste è realizzato da Rai3 con la collaborazione della Sede Rai dell’Emilia-Romagna.


 
 

Loris Mazzetti
Loris Mazzetti (Bologna, 12 aprile 1954) è un giornalista, regista e scrittore italiano, famoso per essere stato uno storico collaboratore di Enzo Biagi. Capostruttura Rai 1, Rai 3 e in Direzione Editoriale. Scrive per «il Fatto Quotidiano», insegna all’Università Cattolica di Milano. In tv con Enzo Biagi ha realizzato i programmi: “Il Fatto”, “Viaggio verso il 2000”, “Cara Italia”, “Giro del mondo”, “Rt-Rotocalco televisivo” e gli Speciali: “Omaggio a Sarajevo”, “Gesù rinasce a Cuba”, “A ogni uomo il suo dio”, “Kosovo: la morte è vicina di casa”, “New York senza stelle”. Ha scritto: per Bur Il libro nero della Rai e La macchina delle bugie; per Rizzoli con Enzo Biagi Era Ieri, Quello che non si doveva dire e L’Italia del ’900; per Aliberti editore TAV il treno della discordia, Sono venuto per servire con don Andrea Gallo e Assedio alla toga con Nino Di Matteo.