Ida Galli

Eventi Speciali

Il Cinema Diffuso: Anteprima del Festival a Vergato

Per la prima volta, quest’anno il Festival del Cinema di Porretta Terme si apre al di fuori della cittadina termale.
La proiezione di Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni al Cinema Nuovo di Vergato, organizzata in collaborazione con Marco Tamarri, responsabile del settore Cultura e Turismo dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, oltre ad essere anteprima della XVI edizione del FCP, amplia l’esperienza del Festival portandolo al di fuori delle sue consuete sedi, realizzando così quell’idea di cinema diffuso volta a soddisfare la passione per la “settima arte” della vasta comunità dell’Alta Valle del Reno.

Proiezione per gli studenti: “Sicilian Ghost Story”

Anche quest’anno il Festival del Cinema di Porretta Terme rinnova l’impegno di avvicinare le nuove generazioni alla settima arte.
Appuntamento pensato appositamente per i ragazzi delle scuole del comprensorio sarà la proiezione del drammatico ed evocativo Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia ed Antonio Piazza: l’atmosfera creata dal fondersi degli eventi di una storia purtroppo reale con il mondo delle emozioni e dei più puri sentimenti adolescenziali, saprà rapire lo sguardo degli studenti, stimolandoli a cercare una personale ed attuale chiave di lettura della complessa realtà quotidiana.

Omaggio a Ida Galli

La splendida donna protagonista e madrina della XVI edizione del Festival del Cinema di Porretta è l’attrice Ida Galli.

Nata a Sestola, sull’Appennino Modenese si trasferisce a Roma giovanissima. Collabora con nomi illustri del cinema italiano, fra cui Federico Fellini e Luchino Visconti, e può vantare oltre sessanta interpretazioni in una varietà di ruoli che ha pochi eguali nella storia del cinema.

Venerdì 8 Dicembre sarà la giornata a lei dedicata: oltre alla proiezione di alcuni suoi film (fra cui Il Giardino delle Delizie di Silvano Agosti), Ida Galli sarà presente a Porretta per un incontro pubblico aperto a tutti.

“Wilde Maus”: anteprima nazionale in esclusiva

Siamo lieti di aprire e condividere con voi una nuova sezione all’interno del Festival intitolata Un nuovo sguardo sul Cinema Europeo. In questi anni, partecipando a diversi festival nazionali ed internazionali, abbiamo avuto la fortuna di vedere pellicole che poi stentano ad arrivare sugli schermi italiani. E’ partendo da questa constatazione che abbiamo deciso di portare nella sala del Cinema Kursaal il film Wilde Maus (Topo selvaggio), opera prima del noto comico austriaco, Josef Hader, presentata in concorso alla 67a edizione della Berlinale lo scorso febbraio e che – ad oggi – non ha ancora trovato un distributore per il pubblico italiano.
Il film, presentato in lingua originale, con sottotitoli in italiano e in inglese, sarà accompagnato dallo stesso regista. Con l’invito a partecipare alla proiezione del film di Hader esteso ad alcuni distributori, il Festival del Cinema di Porretta si propone, con rinnovata ambizione, a diventare un evento catalizzatore capace di  valorizzare e promuovere pellicole che spesso sarebbero destinate ai cinema dei circuiti d’autore o persino all’oblio.

Omaggio a Roberto Rossellini

In occasione del quarantennale dalla scomparsa, il Festival del Cinema di Porretta Terme ha deciso di omaggiare il grande regista Roberto Rossellini con un evento speciale, la proiezione di Era Notte a Roma nella versione restaurata di recente dall’Immagine Ritrovata, il laboratorio di restauro della Cineteca di Bologna.
La scelta della pellicola non è casuale perché quest’opera, nel 1960, fu proiettata in anteprima nazionale sull’Appennino tosco-emiliano, unica pellicola italiana in concorso, in occasione della I Edizione della Mostra Internazionale del Cinema Libero. Ancora una volta inizia da Porretta Terme la controversa vicenda di un film che, in patria, non ebbe un’accoglienza calorosa e fu spesso relegato ai margini da una critica troppo severa.